Parrocchia Italo-Albanese di San Michele Arcangelo


Parrocchia Italo-Albanese di San Michele Arcangelo


1. Parrocchia di San Michele Arcangelo
via Giolitti 44,
10123 Torino
Tel. 011 8173450

 

2. La parrocchia appartiene alla Chiesa cattolica romana di rito bizantino.

3. La Chiesa è presente a Torino dal 1959, è parrocchia dal 1965. L’immigrazione italo-albanese in Piemonte dall’Italia meridionale è avvenuta nel Dopoguerra. La maggior parte dei 10.000 arbëresh provengono dalla Calabria, 2.000/2.500 dalla Sicilia.

4. La parrocchia è il riferimento di circa diecimila italiani di etnia albanese in Piemonte; a Torino e cintura sono circa 4.000. Frequentano la chiesa anche alcune famiglie greche e alcuni slavi (anche ucraini cattolici); si segnalano alcune presenze di albanesi immigrati. All’inizio i fedeli erano principalmente operai, occupati nell’industria automobilistica in espansione; oggi sono presenti molti diplomati e laureati con professioni più diversificate.

5. L’attuale parroco è padre Angelo Maria Belluscio. Il parroco precedente, padre Giovanni Bugliari, dopo oltre quaranta anni di servizio si è ora  ritirato in pensione. In Italia due sono i vescovi italo-albanesi con sede in Calabria e Sicilia, i fedeli sono circa 70.000.

6. Divina Liturgia la domenica alle 10.00. Catechismo e attività culturali il sabato.

7. Nella chiesa sono presenti icone, alcune provenienti dalla Grecia, altre dipinte da membri della Comunità.

8. La chiesa ha diffuso in passato il bollettino Arbëresh Piemonte; ora pubblica un foglio domenicale La Domenica (E Diela in arbëresh , H Kypiakh in greco).

Bibliografia

Berzano L. e Cassinasco A., Cristiani d’Oriente in Piemonte, Torino, L’Harmattan Italia, 1999, pp.25-33. Edoardo Ballone, giornalista de La Stampa, curò a metà anni ’80 un documentario della TV RAI dal titolo: Popoli in cammino – gli Arbëresh in Piemonte.

E.M.