Anima Universale

Anima Universale

1. Indirizzi Chiesa Anima Universale:
Leinì
via E. Mattei, 58
10040 Leini (TO)
Tel. 011 9978138Torinovia Biella, 14/A
10152 Torino (TO)
Tel. 011 9978138Poggiana di Riense
Pio X
Via Rudon, 14

Siti web:
www.animauniversale.it (in italiano e francese)
www.animauniversale.org(in 31039 Poggiana inglese).

2. Riense Pio X (TV)La Chiesa Anima Universale è stata fondata da Roberto Casarin (conosciuto come Swami Roberto), nato a Torino il 9 aprile 1963. Anima Universale crede in Dio, Padre e Madre di tutte le genti, Eterno, Onnipotente ed Onnipresente. Crede che Gesù Cristo è vero uomo e vero Dio: la Via, la Verità e la Vita. Crede nello Spirito Santo, crede che amore, carità e fratellanza sono fondamenti spirituali universali, patrimonio dell’umanità intera al di là di ogni credo; sulla base di questi valori condivisi, Anima Universale ritiene sia possibile il dialogo e l’incontro tra le religioni. Perciò, a prescindere dalle differenze teologiche, la Chiesa realizza varie iniziative umanitarie collaborando anche con associazioni ed esponenti di altre fedi.

3. Già in giovane età Swami Roberto sperimenta fenomeni straordinari e doni di guarigione. La sua attività più assidua è la predicazione e la recita pubblica del Rosario, come pure l’incontro quotidiano con i molti ammalati che si affidano alle sue qualità taumaturgiche. Per rispondere alle esigenze di quanti desiderano dare una maggiore concretezza alla comunità di preghiera che spontaneamente si era formata intorno al giovane Roberto, il 26 febbraio 1984 nasce l’Associazione Cristo nell’Uomo, che nel 1985 stabilisce la propria sede a Leini (TO). Nel 1989 nasce una prima comunità di sacerdoti che si propone di realizzare gli insegnamenti di Swami Roberto dando vita alla “Chiesa della Nuova Gerusalemme”. Nel 1996, per evitare di essere confusi con realtà omonime, la Chiesa decide di cambiare il proprio nome in Anima Universale, in onore di Maria, madre di Gesù e di tutta l’umanità. Presso la Casa madre a Leini, il 15 agosto 2013 è stato inaugurato il nuovo Tempio, caratterizzato da una grande cupola in legno lamellare alta 16 metri. A fianco sorge il monastero, inaugurato nel 2011, con strutture ricettive per ospitare i pellegrini, che provengono anche da varie parti del mondo. Nel 1995 la Chiesa ha aperto un tempio a Torino in via Biella 14/A; il 21 giugno 1998 ha aperto un tempio anche a Riese Pio X (TV), che nel 2013 è stato riconosciuto come luogo di culto dall’Amministrazione comunale.

4. Alle attività di Anima Universale partecipano persone di ogni età ed estrazione socio-culturale; dal momento che non sono censite, è impossibile stabilire una precisa sociografia del gruppo e avere un’idea esatta delle sue dimensioni. Oltre a confluire nei templi a Leini (TO), Torino e Riese Pio X (TV), i fedeli hanno dato vita a gruppi spontanei che si ritrovano presso sedi proprie in Italia e all’estero. Si può stimare che la Chiesa Anima Universale conti approssimativamente diecimila fedeli, divisi più o meno in egual misura tra uomini e donne, considerando che la maggior parte sono famiglie. I monaci Ramia sono 32 tra cui 7 donne (tutti italiani). Ci sono 10 diaconi: 3 uomini (2 italiani e 1 francese) e 7 donne (2 italiane, 4 francesi e 1 svizzera). Per coadiuvare le attività della Chiesa, il 2 febbraio 2011 è sorta l’Associazione di Volontariato “Divina Madre della Gioia” che conta 177 volontari tesserati (donne e uomini di varie nazionalità europee), tra i quali 9 responsabili.

5. Le attività pastorali della Chiesa sono esercitate dai monaci Ramia, che vivono in comunità separate per uomini e donne. Per il loro ministero sacerdotale, i Ramia si avvalgono della collaborazione di diaconi. L’appellativo Ramia è di derivazione biblica e significa “Dio ha innalzato”, “Dio ha liberato”. “Ramia” può essere letto anche come un acronimo che riassume la missione dei monaci: Rispetto, Amore, Misericordia, Impegno, Altruismo. I riti principali, espressione liturgica della teologia di Anima Universale, sono: Battesimo (solo per gli adulti), Eucaristia (Cena del Signore), Consacrazione sacerdotale, Investitura diaconale, Apertura dell’anima, Matrimonio, Unzione degli infermi, Funerale. Ispirandosi al messaggio evangelico, il Ramia, oltre ad essere pastore per i battezzati, vive la propria missione come “sacerdote universale”, disponibile ad ascoltare e ad aiutare qualunque persona al di là del credo da lei professato. Tra i monaci non esiste una gerarchia: le decisioni vengono prese comunitariamente. Il fondatore è considerato dai Ramia un’autorevole fonte di ispirazione per i suoi insegnamenti e per il suo esempio di rettitudine e carità cristiana, ma non esercita alcun ruolo gerarchico all’interno della Chiesa; egli prende parte insieme ai Ramia alle decisioni comunitarie.

6. Nei templi e nel monastero di Leini si svolgono funzioni religiose aperte a tutti, attività di ascolto e di aiuto ai sofferenti, seminari di approfondimento teologico, incontri di meditazione, attività ricreative ed artistiche, iniziative umanitarie e di solidarietà. Un aspetto visibile di Anima Universale è l’impegno nel campo della musica, con collaborazioni a eventi come le Olimpiadi Invernali Torino 2006, Miss Italia, il musical Pinocchio e il concorso canoro dello Zecchino d’Oro. Le molte opere umanitarie sono state realizzate prevalentemente con esponenti del mondo cattolico, come per esempio il missionario passionista padre Fulgenzio Cortesi e S.B. Gregorios III Laham, Patriarca di Antiochia dei Greco-Melchiti, che nel 2008 ha conferito a Roberto Casarin la prestigiosa onorificenza della Croce di Gerusalemme.

7. L’albero contenuto nel pentagono simboleggia l’essere umano che è chiamato a portare buoni frutti. Il triangolo con l’occhio, simbolo veterotestamentario, rappresenta la Provvidenza di Dio. Il pentagono simboleggia l’aspirazione alla collaborazione fraterna fra le religioni nel nome della carità. Le due fasce colorate in alto simboleggiano le dimensioni che l’essere umano attraversa dopo la morte corporale. La banda interna, del colore della terra, rappresenta la condizione di coloro che, ancora legati al materialismo, hanno bisogno di purificarsi. La banda superiore di colore oro, invece, rappresenta l’Anima Universale, ovvero la Divina Madre, la Porta del Cielo varcata da quanti risorgono a vita eterna.

8. Anima Universale pubblica opuscoli informativi, libri e CD musicali. Ha pubblicato una rivista trimestrale dal 1992 al 1994, Cristo Nell’Uomo, Casarin, Roberto – In questa parte di eternità Dio si fa tempo per me. Preghiamo insieme, Anima Universale, Leini (1997), Swami Roberto – La Missione dell’Uno, Anima Universale, Leini (2014), AA.VV. – Un raggio di Luce sulla via verso la meta, Anima Universale, Leini (2001), AA.VV. – Ascoltando il maestro. Insegnamenti di Swami Roberto (Vol. I), Anima Universale, Leini (2003), AA.VV. – Ascoltando il Maestro. Insegnamenti di Swami Roberto (Vol. II), Anima Universale, Leini (2007), AA.VV. – I 70 anni di baba Fulgenzio Cortesi, missionario Passionista, Anima Universale, Leini (2008).

9. Associazione Noi e il Cancro Volontà di vivere ONLUS – Dalla sofferenza alla rinascita, Edito in proprio con il contributo del Comune di Padova, Padova (2004), Bouflet, Joachim – Il mistero delle Stigmate, Ed. San Paolo S.r.l., Milano (1997), Roccia, Prof. Luciano – Ci ho messo una vita ad avere vent’anni, Fògola Editore in Torino (2011), CESNUR (Centro Studi sulle Nuove Religioni diretto dal prof. Massimo Introvigne) – Enciclopedia delle Religioni in Italia, ElleDiCi, Torino (2001, 2013), Craveri, Marcello – L’Eresia, Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano (1996), Di Bartolo, Marisa – Mistici e Maghi… a Torino, M.S./Litografia S.r.l., Torino (1984), Introvigne, Massimo – in Terziario esoterico a Torino, a cura di Luigi Berzano, Il Segnalibro, Torino (1995), Introvigne, Massimo – Il Sacro Postmoderno, Ed. Gribaudi, Milano (1996), Marinelli, Valerio – Natuzza di Paravati 2° volume, Mapograf, Vibo Valentia (1985), Luciano Regolo – Natuzza Evolo il miracolo di una vita, Mondadori, Milano (2010), Martinetti, Giovanni – Le prove dell’aldilà, Rizzoli, Milano (1990) • Medail, Giorgio – Italia Misteriosa, Ed. Albero, Milano (1987) (Un’intervista della giornalista televisiva Anna Praderio al nostro fondatore, per la trasmissione di Canale 5 “Italia Misteriosa”), Melton, J.Gordon & Baumann, Martin – Religions of the World [Enciclopedia in 4 volumi], ABC-CLIO Inc. – Santa Barbara, California, USA (2001), Turi, Anna Maria – Stigmate e stigmatizzati, Edizioni Mediterranee (1990),Wilson, Ian – Stigmata: an investigation into the mysterious appearance of Christ’s wounds in hundreds of people from Medieval to modern America, Harper & Row (1989), AA.VV. – New society, Vol. 77-78, New Society Ltd. (1986).

 

R.P.