FESI (Federazione Evangelica Scout Italiani)

  1. Via Polonghera 42 – 10138 Torino – Tel. 335 1209590
    e-mail: info@fesinazionale.com
    sito web: www.fesinazionale.com.
  2. La FESI è una’associazione di promozione sociale che sostiene attività educative a contatto con la natura e, attraverso di essa, la contemplazione del creato donatoci da Dio. La crescita spirituale dei ragazzi e l’insegnamento della parola di Dio sono sempre al centro delle attività di gruppo. Oltre all’interesse preminente, che è l’insegnamento biblico, si promuovono anche iniziative meramente scoutistiche (secondo l’ispirazione del fondatore, Baden Powell), come in tutte le altre associazioni scout mondiali. A questo proposito, la FESI organizza dei corsi specifici articolati in tre livelli (Modulo Base, Modulo Avanzato di Vita Scout e Modulo/Corso Istruttori), dove si affina sia la conoscenza biblica e il metodo di insegnamento a seconda dell’età dei ragazzi del gruppo, sia la conoscenza delle tecniche scout.
  3. Il gruppo scout di Torino nasce nel 2003 presso la Chiesa Cristiana Evangelica dei Fratelli di via Polonghera 42, chiamata da tutti la “chiesa di via Virle” perché questa struttura, costruita proprio all’incrocio delle due vie, è più spostata verso la seconda. In un primo momento (2003) e per circa dieci anni, gli scout evangelici di Torino sono affiliati alla ASEI (Associazione Scout Evangelici Italiani), l’associazione che ha permesso di iniziare questa attività fra i giovani e che ha dato ai responsabili la possibilità di frequentare corsi di formazione in Italia e all’estero. Nel 2012 Francesco Santoro e la moglie Tea, con l’avallo del collegio degli anziani della Chiesa Cristiana Evangelica dei Fratelli, costituiscono una nuova associazione scout (FESI) per diffondere questa attività nelle chiese, volgendo lo sguardo anche ad altre denominazioni (fra l’altro grazie all’ausilio della biblioteca CESNUR, che ha consentito di ammettere alla FESI quelle chiese che – anche se con sfaccettature diverse – condividono l’orientamento biblico dei Fratelli). L’esperienza acquisita sul campo in più di dieci anni di attività, nonché le diverse idee di formazione spirituale e pratica che l’ASEI utilizza nei suoi gruppi – mai abbracciate totalmente – e la volontà di avviare un progetto concreto hanno dunque spinto i responsabili ad iniziare un nuovo cammino (dapprima nelle Assemblee dei Fratelli e in seguito anche in altre denominazioni) sulla strada dello scoutismo evangelico.
  4. Il gruppo è composto dal capogruppo (Francesco Santoro, attualmente coadiuvato da due collaboratrici, Tea e Silvia Santoro, e da un numero variabile (a seconda delle esigenze) di volontari occasionali (che danno una mano, ad esempio, come cuochi). I ragazzi iscritti all’associazione per il 2014 erano 37, suddivisi in tre fasce di età: dai 6 ai 10 anni, dagli 11 ai 13 anni e dai 14 ai 17 anni.
  5. La FESI è guidata dal presidente (nonché fondatore) Francesco Santoro e dalla vice presidente Teodora Di Matteo e dispone anche di una struttura esterna alla chiesa, la Scout House, in val Varaita, che funge da base per i campi estivi e invernali.
  6. Le attività dell’associazione sono i corsi, le escursioni, i campi estivi (summer camps), le iniziative di volontariato per la raccolta di fondi – a favore di Telefono Azzurro, AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) e ANLAIDS (Associazione Nazionale per la Lotta contro l’AIDS) – e la raccolta alimentare (ogni quattro mesi) per la chiesa attraverso la AMMP (associazione onlus derivante dal Banco Alimentare). Si organizzano anche, benché in modo più occasionale, eventi per bambini a cura della Fionda di Davide, associazione di volontariato a tutela dei minori, e i giochi nei parchi pubblici chiamati “Pic Scout”, per attirare l’attenzione delle famiglie sulle attività dell’associazione: si tratta di iniziative che permettono di avere all’interno del gruppo anche bambini e ragazzi non facenti parte delle chiese, attraverso i quali le famiglie vengono raggiunte dal messaggio del Vangelo, e che consentono di promuovere lo scoutismo anche nelle altre chiese. Nell’agosto 2013 è stato organizzato il primo corso/modulo base per la formazione di persone credenti che hanno avviato analoghe iniziative scoutistiche nella propria chiesa; ad esempio, di recente è stato aperto un nuovo gruppo presso la Chiesa Evangelica ADI di Bergamo.
  7. Nel logo della FESI sono raffgurati un’ancora, che simboleggia Cristo (ancora di salvezza), e uno scoiattolo (l’animale scelto a rappresentare gli scout di tutti e tre i gruppi di età: i Piccoli Scoiattoli, i Giovani Scoiattoli e i Grandi Scoiattoli), mentre la piccola “F” che lo scoiattolo porta sulla zampa è l’iniziale di “Fratelli” e sta a indicare la denominazione da cui prende origine la FESI. Tuttavia, la Federazione Evangelica Scout Italiani ha scelto di costituirsi appunto come federazione perché, in quanto tale, può ammettere al proprio interno chiunque ne condivida il metodo educativo e spirituale.

  fesi

  1. Al momento non esistono pubblicazioni né periodici relativi alla FESI, a parte volantini informativi, ma questa associazione è presente sui maggiori social network (come “Scout Evangelici”), fra cui Facebook, Twitter e Google+, oltre a gestire tre siti internet: www.fesinazionale.com, http://scouthouseasei.jimdo.com/ e http://fesisummercamp.jimdo.com/. L’associazione produce una brochure informativa sulle proprie attività ed è iscritta al Registro delle Associazioni del Comune di Torino.

A.C.