Ministero Cristiano El Shaddai (M.C.E.)

  1. Pastori: Mike & Daniela di Lascio
    Sede: Via Guglielmo Reiss Romoli, 291 – Torino
    Sede uffici: Via Paolo Veronese, 260 – Torino
    Tel.: 011 2629206
    Sito: www.mce.to.it
    E-Mail: info@mce.to.it
  2. La realtà di riferimento è l’esperienza pentecostale dell’unione di chiese nominata CEIAM / CEVI (Chiesa Evangelica Internazionale e Associazione Missionaria), il cui presidente e coordinatore é il pastore Silvano Lilli. Questa, è un insieme di chiese unite da un vincolo di relazione e comunione. La CEIAM fu fondata dal pastore statunitense John Mc Ternan nel 1966. I pastori appartenenti a tale insieme di chiese, partecipano, unitamente alla propria comunità, alla conferenza annuale della CEIAM (e CEVI) e ad altri momenti di ritrovo annuale per le coppie nel ministero. La CEIAM (e CEVI) prevede inoltre incontri trimestrali per ciascuna delle aree geografiche italiane (nord, sud, centro e isole).
  3. Il Ministero Cristiano El-Shaddai nacque nell’estate del 1997 in una casa, nella prima cintura di Torino; vi facevano parte otto persone adulte e quattro bambini. Questo primo nucleo, si trasferì nel settembre dello stesso anno a Settimo Torinese, dopo aver preso in affitto una struttura comunale ogni domenica; a questo punto, i membri erano poco più di venti. Nell’anno 2000 il Ministero si spostò a Torino, in Corso Vercelli, in un edificio in affitto, in cui si sviluppò fino a un numero di circa cinquanta persone; nel novembre del 2003 poi, traslocò in Via Cuorgnè, sede in cui vi rimase per più di 10 anni. Il 1° giugno 2014 si spostò ancora una volta, trasferendosi in quella che è l’attuale sede. Il pastore Mike di Lascio racconta che, negli anni ’70, condusse una vita da hippy, dedito alla musica e alla droga, durante la quale sosteneva di essere ateo, finché non incontrò un amico che gli donò una Bibbia e lo invitò a leggerla. Fu molto toccato nel leggerla. In seguito a ciò, fu invitato ad andare in una chiesa evangelica e ad assistere a una riunione di celebrazione e, quando ne uscì, ebbe la percezione interiore della presenza di Dio. Tempo dopo, nel novembre del 1975, fu invitato in una casa per una piccola riunione di preghiera, e fu proprio lì che sperimentò una forte visitazione da parte di Dio. Egli gli mostrò tutta la sua vita, fino all’età di 17 anni, come in uno scorrimento di pellicola di un film. Pianse profondamente e realizzò che il sangue di Gesù lo lavava e perdonava da tutti i suoi peccati. Sperimentò ciò che è descritto in II Corinzi 5:17: “Chi è in Cristo è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, tutte le cose sono diventate nuove.”. Avvenne un cambiamento radicale dentro di lui; la sua vita fu miracolosamente trasformata. Quando il giorno successivo, tornò a frequentare come di consuetudine gli stessi luoghi di prima, sentì di essere in posti sbagliati, e perciò decise di non tornarci più. Comprese che l’unica vera vita è quella con Gesù. Iniziò dunque a leggere la Bibbia con assiduità. Conobbe quella che poi divenne sua moglie e si sposarono nel 1981. In seguito nacquero i loro due figli, i quali adesso collaborano con loro nel Ministero. Negli anni, Dio portò a maturazione in lui la chiamata pastorale, e lo indusse e ispirò a fondare l’attuale chiesa, la quale nacque appunto nel 1997 in casa propria: da questo momento iniziò la sua vita di pastore e di conduttore spirituale della comunità.
  4. La chiesa, attualmente, conta circa duecentocinquanta membri. Il 20% sono giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, l’8% adolescenti, il 12% sono bambini al di sotto dei 13 anni; le persone con età superiore ai 60 anni sono circa il 10%; le restanti (50%) appartengono alla fascia di età intermedia tra i 30 e i 60 anni. Sono presenti numerosi stranieri (circa 20 %), prevalentemente sudamericani. Le persone che orbitano intorno alle attività proposte dalla chiesa, sono stimate essere approssimativamente quattrocento.
  5. Struttura organizzativa: i pastori sono Mike di Lascio e Daniela Zampillo (moglie). Essi, nel tempo, hanno preparato e formato una squadra di collaboratori, tra cui due pastori. La chiesa è strutturata in “cellule”, aventi ciascuna un responsabile; questa organizzazione permette alla chiesa di prendersi cura di ogni singola persona, offrendo alla gente la possibilità di avere un tempo di relazione e comunione anche durante la settimana, oltreché la domenica. L’ispirazione viene dal versetto della Bibbia in Atti 5:42: “E ogni giorno, nel tempio e nelle case, non cessavano di insegnare e di annunciare Gesù Cristo”.
  6. Attività: la riunione di celebrazione principale si svolge la domenica, di mattina alle ore 10, da maggio a settembre, di pomeriggio alle ore 17, da ottobre ad aprile; il giovedì alle ore 20.45 c’è la serata di preghiera. Ogni domenica, durante lo svolgimento della riunione principale, in apposite sale, hanno luogo le attività per i bambini e ragazzini (gli “Under 13”), mentre per i più piccini, è disponibile un servizio nido. Le riunioni dei giovani (i “sottoSOPRA”), si svolgono il sabato sera; esse consistono in serate, spesso a tema, che includono generalmente momenti musicali di lode, danza, predicazione su argomenti della Bibbia specifici per giovani, rappresentazioni mediante scenette, mini musical, video, giochi, etc… e terminano generalmente con spuntini di mezzanotte in cui i ragazzi hanno la possibilità di stare assieme e socializzare, sgranocchiando e bevendo qualcosa assieme. Una volta al mese, inoltre, vi sono le riunioni adolescenti (Ado.LAB), le quali sono strutturate in attività di laboratori artistici di danza, musica, canto, scrittura, poesia, arte, disegno, progettazione video, etc… Esistono riunioni e uscite dedicate a coloro che hanno oltrepassato i 30-35 anni di età (gli “Over 30”), e, un programma costituito da un insieme di iniziative e riunioni, per coloro che hanno accumulato molta gioventù e superato così i 60 anni (gruppo “+60”). A disposizione di tutta la chiesa, una Scuola di Discepolato biblico (SD – Scuola di Discepolato), all’interno delle cui classi si studiano le basi della Parola di Dio e alcuni principi basati sulla stessa, utili per la vita personale, spirituale, familiare e sociale; essa è strutturata in cinque livelli più tesi finale. La SD ha corsi il sabato pomeriggio e il martedì sera, dando così la possibilità di scegliere quale dei due corsi frequentare, in modo da rendere la partecipazione possibile a tutti in base agli impegni lavorativi e/o familiari di ognuno. Durante la settimana, i frequentanti la chiesa si ritrovano in gruppetti organizzati nelle case, bar, sale comunali, giardini o università, per momenti d’insieme in cui condividere le proprie esperienze di fede, leggere la Bibbia, pregare e condividere il messaggio di Gesù ai visitatori presenti per la prima volta (sono queste le sopracitate “cellule”). Questi gruppetti si radunano quindicinalmente o, in alcuni casi, settimanalmente, in ubicazioni differenti dislocate in Torino e sul territorio provinciale, e sono generalmente raggruppate per età (solo giovani, solo adolescenti, solo adulti/coppie, solo famiglie…). Attività ausiliarie sono: il progetto “Operazione CUORE”, attività dedicata ai senza dimora, che consiste nella distribuzione di vestiario e cibo e di un tempo speso per parlare loro di Gesù e per dare loro una parola di conforto e di possibilità di cambiamento; “Operazione LOCALIzziamoci”, gruppo di ragazzi e ragazze che si occupano di diffondere il messaggio del vangelo nella zona del “Quadrilatero Romano”, nel centro di Torino. Sono organizzate ogni anno feste in occasione di ricorrenze da calendario, quali San Valentino, Halloween, Capodanno, per dare l’opportunità di vivere e sperimentare una serata alternativa alla consueta festa, con intrattenimenti originali e la possibilità di condividere ai visitatori la fede in Dio attraverso lo strumento secolare della festa ricorrente. Tra le attività sportive aggregative, figurano: la pallavolo mista; escursioni/trekking in montagna, collina, località marittime; passeggiate in bicicletta in città, colline, tra paesini, borghi e campagne; sporadicamente partite di calcio; beach-volley. Per quanto riguarda l’attività sportiva e aggregativa della pallavolo mista, essa viene svolta settimanalmente in una palestra di Torino, e per tale attività, il M.C.E. è affiliato all’Ente Nazionale Assistenziale Sportivo UISP (Unione Italiana Sport per tutti), mentre per quanto riguarda le escursioni/trekking, è affiliato alla FIE (Federazione Italiana Escursionismo). La chiesa M.C.E. collabora in maniera organizzata e in rete, con il quartiere di “Pietra Alta”, ubicato nel territorio della Circoscrizione amministrativa 6 del Comune di Torino, insieme al quale si organizzano eventi aggregativi e culturali per il territorio circoscritto (la Chiesa è membro del Consiglio Direttivo del Laboratorio di Quartiere di Pietra Alta); in questo momento si sta strutturando e organizzando per entrare in collaborazione e in rete anche con le realtà più significative del quartiere in cui è sita la sua nuova sede, ovvero “Madonna di Campagna”, nel territorio della Circoscrizione amministrativa 5. Sono inoltre attivi il banco di distribuzione degli alimenti e il banco di distribuzione dei farmaci di base. Si organizzano spesso: concerti; musical; feste per occasioni speciali; campi giovanili; eventi dedicati ai giovani, agli uomini, alle donne, a coppie; ritiri spirituali (due o tre volte l’anno); vacanze estive insieme ogni anno (e a volte anche invernali); gite turistiche di un giorno in città europee, italiane, o in luoghi d’interesse; gite al mare, in montagna e a laghi; intere giornate all’aperto per pic-nic/grigliate aggregative; visita a fiere e sagre; organizzazione di giochi e tornei vari (Laser Games, Paintball, tennis,…); gite e feste specifiche, suddivise per fasce d’età (per bambini e ragazzini fino ai 13 anni). È presente un gruppo musicale nelle varie riunioni di chiesa, il quale è impegnato anche nella composizione di propri brani musicali (circa 30 realizzazioni finora). Periodicamente si organizzano Conferenze su temi biblici con oratori ospiti dall’esterno, provenienti sia dall’Italia che dall’estero. Il Ministero Cristiano El-Shaddai, inoltre, ospita negli spazi della propria sede, il Centro Periferico di Studi della Facoltà Pentecostale di Teologia, la cui sede centrale è ad Aversa (CE). L’Associazione Culturale Zerà, parallelamente, si occupa di attività esterne all’ambito ecclesiastico, ovvero di progetti educativi all’interno del mondo dell’istruzione (strutture scolastiche, istituti, etc…). L’obiettivo dell’Associazione è quello di insegnare agli studenti delle scuole a costruire sane relazioni, e, nell’eventualità si impegna nella prevenzione o nell’arginamento di situazioni di bullismo nelle scuole.
  7. Il logo riproduce le iniziali del Ministero Cristiano El Shaddayel-shaddai-logo
  8. Pubblicazioni: produzione discografica musicale – anno 2009 – album in CD, dal titolo “UNO” (prima e attualmente unica produzione e pubblicazione del Ministero Cristiano El-Shaddai).
    Bibliografia: alla conclusione dei corsi della Scuola di Discepolato, ogni studente elabora una tesi su un argomento a scelta, la quale è poi archiviata presso gli uffici della chiesa; un’ulteriore copia è messa a disposizione del pubblico per eventuale visualizzazione e consultazione, come da biblioteca.
    Periodicamente e occasionalmente si stampano volantini, locandine, materiale grafico, per eventi o per la diffusione del messaggio cristiano.

I.D