Comunità evangelica Progetto Vita

  1. Via Forlì 148 Torino, Via Domenico Schierano 8, Pinerolo
    Tel. 347 5564724
    pastore David Moreira
    natanael_it@hotmail.com
  2. La chiesa si inserisce nella tradizione pentecostale brasiliana. La denominazione brasiliana Projeto Vida nasce nel 1991 in un garage di Rio de Janeiro e oggi le chiese affiliate sono una trentina in tutto il mondo. Il credo è fondato sulla nuova nascita e sulla benedizione divina concessa a coloro che frequentano la chiesa. La benedizione si estende anche all’area materiale ed economica, che secondo questa visione è anch’essa controllata dai princìpi biblici. Le prime chiese sono inaugurate in Brasile da Joel da Costa Pereira e dalla moglie Silvia Fabricia, apostoli e fondatori della Chiesa Progetto Vita, che supervisionano le varie comunità visitandole a turno. Le dinamiche dello sviluppo delle chiese sono legate al principio delle cellule, qui chiamate “case della speranza”. In Italia sono presenti, oltre alla chiesa di Pinerolo (To), la nuova sede di Torino e una chiesa fondata nel 2102 a Milano.
  3. A Torino, la chiesa nasce come filiale della chiesa di Pinerolo. Nel 2010 il pastore David Moreira riceve la chiamata e si reca in Italia, iniziando un lavoro di cura della chiesa di Pinerolo. Dopo tre anni di lavoro e grazie all’apertura di una cellula a Venaria, nei dintorni di Torino si forma un nuovo gruppo, costituito in parte da persone fuoriuscite da altre chiese e in parte neoconvertite. Il carisma del pastore e l’enfasi sulla guarigione e sull’abbondanza sono le caratteristiche peculiari di questa chiesa.
  4. La comunità torinese è composta da circa 30 persone, prevalentemente adulte e di nazionalità italiana, anche se sono presenti diversi brasiliani. L’obiettivo del pastore è quello di arrivare al 2018 radunando 10.000 persone nello stadio di calcio torinese. Attualmente (2014), oltre alle chiese di Torino, Pinerolo e Milano sono state inaugurate anche una chiesa a Cagliari e un’altra a Napoli.
  5. La chiesa è organizzata secondo il modello biblico del pastore, responsabile di chiesa, coadiuvato da 12 diaconi (a ricordare gli apostoli). I diaconi svolgono diversi compiti, dal guidare le celebrazioni di lode, all’assistenza ai bisognosi, dalla distribuzione di pacchi spesa, all’ospitalità. È presente nella chiesa anche la figura dell’evangelista.
  6. Le attività di questa chiesa di recente inaugurazione sono essenzialmente le riunioni di culto, la domenica pomeriggio e il giovedì sera. Dopo il culto, si svolgono anche le attività di assistenza e ospitalità. Periodicamente, il pastore organizza anche dei ritiri spirituali.
  7. Il logo adottato da questa comunità rappresenta alcune persone che tendono le mani verso l’alto mentre vengono scaldate dal fuoco dello Spirito.

    progetto-vita

  8. Questa chiesa al momento non produce letteratura propria, né è stata citata, finora, in alcun testo.

A.C.