Chiesa Spazio Speranza

  1. Via Cuorgnè 13 – 10156 Torino – Tel. 333 4505734
    e-mail: marcoskossar@hotmail.com
    sito web: www.spaziosperanza.com
    pastore: Marcos Kossar.
  2. La Chiesa Spazio Speranza è una chiesa pentecostale che crede nell’effusione dello Spirito, nei suoi doni, nelle lingue. Pratica fondamentale, per questa chiesa, è il battesimo in acqua nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Particolare importanza è data alla collaborazione con altre chiese presenti sul territorio torinese.
  3. La chiesa nasce nel 1999 sotto la supervisione del ministero della Chiesa Cristiana Missionaria Internazionale guidata dal pastore Guido Sangiorgi, della chiesa madre di Roma. Nel 2005, a causa della partenza del pastore in carica a Torino, il pastore Sangiorgi contatta l’attuale pastora Tatiana Morais in Brasile. In una settimana, la famiglia lascia il Brasile e si reca in Italia per prendersi cura della chiesa di Torino, composta allora da circa trenta membri. La suddetta pastora rimane in carica fino al 2013, poi decide di spostarsi a Londra. Attualmente la chiesa è guidata da un pastore brasiliano proveniente da Venezia. Il pastore Marcos Kossar infatti ricevette una parola profetica nel 2014 in Brasile. La profetessa disse al pastore solo la parola “Turin”, non sapendo però di che cosa si trattasse. Il pastore rispose che si trattava di una città nel Nord Italia. Arrivato in Italia nel 2005, Kossar trascorre un anno a Napoli e sei anni a Venezia. Nel 2013, mentre si trova in macchina, il pastore Marcos sente una voce che gli ricorda la parola profetica datagli undici anni prima riguardante la città di Torino. Dopo qualche giorno, la pastora Tatiana Morais lo chiama, dicendo che dopo un tempo passato in preghiera Dio aveva scelto lui per guidare la Chiesa Spazio Speranza. La chiamata viene confermata dalle valigie che la moglie del pastore Marcos aveva preparato, già da alcune settimane.
  4. La chiesa è una vera e propria chiesa multietnica, composta da brasiliani, romeni, peruviani, ecuadoriani, indonesiani e guatelmatechi, ma i gruppi più consistenti sono brasiliani ed ecuadoriani. La chiesa attualmente è composta da un’ottantina di membri, il 30% dei quali sono italiani. I giovani sono una decina.
  5. Il modello organizzativo della chiesa prevede come leader il pastore Marcos Kossar; ci sono poi quattro anziani che fanno parte del consiglio direttivo, un gruppo di lode composto da sei persone, e le figure dei responsabili dei bambini, del gruppo donne e del gruppo uomini.
  6. Le attività della chiesa sono prevalentemente seminari e conferenze. Le più importanti riguardano le donne, con particolare attenzione alle donne single, divorziate e vedove. Incontri simili si svolgono per soli uomini e per le coppie. Altra iniziativa importante è Pastori in Amicizia, che vede collaborare diversi pastori per contribuire all’unità della chiesa. Il culto principale si svolge la domenica alle 10.
  7. Il logo rappresenta quattro colombe che simboleggiano la salvezza, la guarigione, il battesimo dello Spirito Santo e il ritorno di Gesù Cristo.

    spazio-speranza-logo

  8. Al momento, non ci sono pubblicazioni sul gruppo di Torino. La chiesa è citata in Cannariato A., Pentecostali a Torino: quale religione popolare; in L.Berzano, Castegnaro A., Pace E. (a cura di) Religiosità popolare nella società post-secolare, Edizioni Messaggero Padova, 2014, Padova

A.C.