United in God Ministry – Victory Center

  1. Corso Taranto 3 – 10154 Torino – Tel. 329 9635410, 389 1142500
    evangelista David Idiahi.
  2. La tradizione religiosa di riferimento di questa chiesa è quella evangelica pentecostale.
  3. La United in God Ministry è stata fondata a Torino, nel maggio del 2005, con il nome di United in God Fellowship of Prayer; all’epoca aveva sede in via Monza 6/B. Si trattava però di un’associazione tra credenti, che non era ancora una vera e propria chiesa; ora invece è diventata una chiesa a tutti gli effetti. Fin dalla sua fondazione, a guidarla è sempre stato l’evangelista David Idiahi (che preferisce questo termine a quello di pastore).
  4. I membri sono un centinaio, per il 60% donne e per il 40% uomini. I fedeli lavorano prevalentemente come operai in fabbrica. Tra i membri della United in God Ministry ci sono anche diversi bambini. Quasi tutti i fedeli sono nigeriani, ma sporadicamente partecipano al culto anche alcuni italiani.
  5. L’evangelista presiede il culto ed è coadiuvato da diverse figure, quali ad esempio fratello Victor, un membro anziano della chiesa, e dalla moglie, che dirige il coro e guida le preghiere dei fedeli. Un assistente gestisce la scaletta delle attività durante le celebrazioni; un usciere ha il compito di indicare il posto a sedere ai membri che sopraggiungono in ritardo e di mantenere quieto l’uditorio; esistono un coro, composto da tre donne e un uomo, e un complesso musicale formato da tastierista, batterista, chitarrista e percussionista.
  6.  Tra le attività della United in God Ministry vi sono: lo studio biblico, il mercoledì dalle 18:00 alle 20:30, durante il quale i fedeli possono rivolgere a un responsabile varie domande riguardo alla Bibbia, e una scuola biblica domenicale, gestita da fratello Victor, che ha luogo subito prima del culto. La celebrazione si svolge, in inglese, nel pomeriggio della domenica dalle 14:00 alle 16:30. Si articola in diverse fasi: si inizia con canti e balli diretti dalla moglie dell’evangelista, accompagnati dal coro e dal complesso musicale; segue un momento dedicato alle testimonianze, durante il quale i fedeli possono condividere con gli altri le proprie esperienze di Dio; poi c’è la lettura della Bibbia da parte di fratello Victor, e infine la predicazione dell’evangelista. Successivamente, l’assistente pone davanti allo scranno del pastore la cassettina delle offerte e il complesso comincia a suonare; i membri della chiesa si mettono in fila e danzando recano le proprie offerte. Alla fine del culto, l’assistente ricorda agli astanti gli orari delle varie attività della chiesa. Nella sala dove si svolge il culto è stata allestita anche un’area gioco per i bambini, in modo tale che non disturbino il regolare svolgimento delle varie attività. Si organizzano inoltre degli incontri di preghiera, sia per le famiglie che soffrono, sia per temi più generali come la pace, dell’Italia o dei Paesi devastati dalla guerra. L’evangelista si occupa anche di portare sollievo ai malati visitandoli negli ospedali e offrendo loro la preghiera e la parola di Dio.
  7. Il logo, non pervenuto, adottato dalla United in God Ministry è una colomba con le ali spiegate, che simboleggia la pace e la discesa sulla terra dello Spirito Santo. La chiesa ha inoltre uno slogan, che recita: «We make champions out of ordinary men!!!».
  8. Questa chiesa stampa dei volantini, che poi distribuisce durante le attività di evangelizzazione. Ha inoltre pubblicato l’articolo United in God Fellowship of Prayer (Victory Center) Turin Italy, in «All Christian Saints Magazine International», vol. 6 (2007), pp. 34-35. Non ci sono altre pubblicazioni sulla United in God Ministry di Torino.