Chiesa Evangelica della Riconciliazione

  1. Via Torino 34 – 10044 Pianezza (To) – Tel. 011 0465610
    e-mail: comunitaditorino@riconciliazione.org
    sito web nazionale: www.riconciliazione.org
    pastore: Maurizio Nano.
  2. Questa chiesa si inserisce nella tradizione cristiana evangelica e nasce da un movimento evangelico-pentecostale sorto in Italia all’inizio degli anni ottanta del secolo scorso. Dal punto di vista dottrinale, la chiesa professa il Credo di Nicea-Costantinopoli e segue i valori e gli obiettivi ratificati dal Patto di Losanna nel 1974 e dalla Dichiarazione di Manila nel 1989 (per maggiori informazioni, si veda il sito www.alleanzaevangelica.org) per quanto riguarda i temi dell’evangelizzazione. I punti fondamentali della dottrina della Chiesa Evangelica della Riconciliazione sono i seguenti: la presenza del regno di Dio nella vita dei credenti; la signoria di Gesù Cristo su ogni aspetto della vita umana; il battesimo e i carismi dello Spirito quali strumenti di servizio nella vita dei credenti; il corpo di Cristo formato dai discepoli di Gesù presenti in tutte le famiglie (chiese/confessioni/denominazioni) cristiane; l’adorazione in forma partecipata ed esuberante; la fratellanza tra i membri delle diverse famiglie cristiane; l’attualità di tutti i ministeri spirituali di cui parla il testo biblico nella Lettera agli Efesini, 4, 11; la distinzione tra uffici e ministeri, le figure degli anziani e degli apostoli come guide delle chiese locali; l’esercizio da parte dei credenti del servizio come stile di vita sul modello di Gesù.
  3. Nel 1995 questo movimento prende il nome attuale di Chiesa Evangelica della Riconciliazione, formatosi dall’incontro tra il Movimento Evangelico Internazionale Fiumi di Potenza (fondato in Calabria negli anni sessanta del Novecento) e il Centro Italiano di Comunione e Restaurazione (risalente agli anni settanta, con sede a Caserta). La chiesa fa parte dell’Alleanza Evangelica Italiana (organo di coordinamento delle chiese evangeliche interdenominazionali) e della European Evangelical Alliance. La guida della chiesa italiana è coordinata dal pastore Giovanni Traettino, attuale presidente della Chiesa Evangelica della Riconciliazione e considerato uno dei ministri apostolici del movimento. La nascita della prima comunità in Piemonte risale al 1989, su iniziativa del pastore Ernesto D. Bretscher, che stabilì la sede nei locali di via Corio 15 a Torino. Nel 2002 la sede si è trasferita all’attuale indirizzo di via Torino a Pianezza. Altre comunità, chiamate “gruppi famigliari”, sono presenti nell’area metropolitana torinese e nelle città di Carmagnola, Pinerolo, Tronzano e Revello. In Piemonte, la chiesa è presente anche a Biella.
  4. Nel corso degli anni la comunità di Torino è cresciuta numericamente, raggiungendo attualmente una numerosa popolazione che vede riunite ogni domenica, con regolarità, dalle 300 alle 400 persone. Tra questi c’è anche un piccolo gruppo di fedeli immigrati, prevalentemente di origine africana.
  5. La guida del gruppo torinese è affidata al pastore Maurizio Nano, affiancato dalla moglie Luciana. Il pastore è coadiuvato da numerosi collaboratori che ricoprono ruoli di responsabilità, tra cui figura ad esempio l’anziano Giorgio Barone. Il pastore Ernesto Bretscher svolge ora un ruolo apostolico presso le comunità della Riconciliazione del Nord Italia e presso diverse comunità in Africa; è inoltre impegnato in un ruolo di supporto alla comunione pastorale torinese.
  6. Le principali attività religiose della chiesa consistono negli incontri settimanali, che si tengono secondo il seguente calendario: la celebrazione, la domenica alle 10:00; l’incontro di preghiera, il martedì sera alle 21:00; lo studio biblico, il mercoledì alla stessa ora. Vi sono poi gli incontri delle diverse “cellule” sparse sul territorio piemontese, che si svolgono presso case private il giovedì e il venerdì, sempre alle 21:00, e infine gli incontri di formazione biblica rivolti ai bambini e ai giovani, il sabato pomeriggio. La comunità è attiva sul piano della formazione di nuovi ministeri e dell’avvio di nuove comunità in Piemonte, ma anche per le attività sociali che svolge. Ha contribuito alla nascita e allo sviluppo di associazioni come SOS Terzo Mondo Onlus, Compassion Italia, Progetto Riconciliazione Onlus, Brothers Keeper (a favore dei detenuti). Distribuisce settimanalmente sussidi alimentari a decine di famiglie disagiate. Nel periodo estivo, organizza campeggi per bambini e adolescenti, ma anche eventi a favore dei più piccoli e delle loro mamme, dei genitori, delle coppie, delle persone con difficoltà relazionali, degli anziani. La chiesa svolge un programma di formazione biblica su vari livelli, fino alla Facoltà di Teologia Biblica “Gesù è il Signore” (con sede a Caserta), aperta a tutte le espressioni del Corpo di Cristo.
  7. Il logo della chiesa raffigura una colomba (simbolo dello Spirito) davanti alla croce. Il cerchio rappresenta il globo terrestre, sul quale si evidenzia il motto «Riconciliare servendo».

    chiesa-riconciliazione

  8. La chiesa di Torino cura un proprio sito nazionale, www.riconciliazionetorino.net, nonché il sito www.atupertucondio.net e una pagina facebook.

A.C.