Fraternità San Pio X

Fraternità Sacerdotale San Pio X
1- Priorato San Carlo Borromeo
via Mazzini 19,
Montalenghe (TO).
Tel. 011 9839486
Cappella Regina del Santissimo Rosario,
via Mercadante 50, Torino
sito: www.sanpiox.it
e-mail: montalenghe@sanpiox.it
 

 

2-La tradizione religiosa di riferimento è quella cattolica preconciliare. Si tratta di una fraternità sacerdotale fondata da mons. Lefevre (1905-1991) nel 1970 con l’approvazione del vescovo di Friburgo. Attualmente è  presente in 63 Stati con più di un migliaio di membri, tra i quali circa 500 sacerdoti

3-La casa di Montalenghe è stata inaugurata nel 1980. Il primo sacerdote ad animare la vita di comunità è stato don Fausto Buzzi, ai quali sono subentrati don Pier Paolo Petrucci e quindi don Emanuele. Attualmente in comunità vivono tre sacerdoti e due suore.

4-A Montalenghe frequentano regolarmente la messa 20-25 fedeli. Gli esercizi spirituali sono seguiti da una cinquantina di persone. A Torino la messa della domenica alle undici, nella cappella Regina del Santissimo rosario, è seguita da 35-50 persone. Tra questi tutte le fasce di età, più rappresentata quella tra i 20 e i 40 anni. Le occupazioni sono varie: liberi professionisti, insegnanti, bancari, pensionati, ecc. I sostenitori esterni sono molto più numerosi: ricevono la rivista della Fraternità (spedita in Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia) novecento persone. I frequentatori sono di solito tutti italiani, a volte ci sono alcuni stranieri di passaggio; attualmente frequentano la messa due studenti cechi.

5-A livello internazionale la Fraternità è retta dal 1994 da mons. Bernard Fellay, uno dei quattro vescovi consacrati da monsignor Lefebvre nel 1988, che nel 2006 è stato riconfermato nella carica di superiore generale. Egli risiede in Svizzera, a Menzingen. Nelle varie nazioni ci sono superiori di distretto. In Italia la sede è nel priorato di Albano; ci sono inoltre priorati a Spadarolo di Rimini e Montalenghe (Torino). Le cappelle sono circa venticinque, dalla Sicilia a Trieste. I sacerdoti in Italia sono una decina.

6-Tra le attività, oltre alla messa la domenica e i giorni festivi alle undici, c’è a Torino l’insegnamento del catechismo, la preparazione alla prima comunione e alla cresima, e l’organizzazione di conferenze. A Montalenghe si tengono gli esercizi spirituali per cinque giorni, da quattro a sei volte l’anno, secondo il metodo di Sant’Ignazio di Loyola.

7- Questo è il logo della Fraternità dal sito web.

8 – La Fraternità di Montalenghe pubblica una rivista, Il cedro, inviata ai sostenitori.

Bibliografia

De Lorenzo R. “Fraternità San Pio X”, in Luigi Berzano (a cura di), Forme del pluralismo religioso Rassegna di gruppi e movimenti a Torino, Torino, Il Segnalibro, 1997, p.124-125. Cfr. anche il sito CESNUR: www.cesnur.org.

E. M.